Le_Ricette_d’Oro

Le_ricette_d'oro.gifLe ricette d’oro; a cura di Giuliana Bonomo

Mi fa sempre piacere avere sugli scaffali qualche libro di cucina. Esula dall’impegno di seguire una trama obbligata, anche se probabilmente leggere le dosi degli ingredienti per creare una pietanza, non sia anch’essa considerata “trama”.
Forse questi sono gli unici libri che danno qualcosa in più, cioè attivano un senso, il palato, un romanzo o un trattato storico non ne è  capace.
Qui non ci sono prelibatezze ricercate con ingredienti esotici, è di certo popolare, alla portata di realizzazione anche mia!
Non è un volume impegnativo; torta di polpette, torta alle olive, insalata di ceci, addirttura; Uova in salsa di pomodoro. Le sapevo fare anche senza leggere. Ad ogni modo, un pò datato (1984, mica tanto!) e privo di originalità, capita.
Ma l’indubbio vantaggio è che qualsiasi pietanza riportata su questo libro, resta fattibile perché con ingredienti facili e reperibili, al contrario di altre pubblicazioni, tipo “
Il Piccolo Pellaprat” che richiede erbe e salse di alta cucina. Adatto per single, e perchi volesse cimentarsi da neofita ai fornelli.

Editore; Arnoldo Mondadori
pagine; incredibile! non sono numerate!
ISBN; ( solo una sigla numerica) 46052
prezzo; non c’è. L’ho avuto in eredità dal vecchio sgabuzzino della mia vecchia casa a Marino e non ne so la provenienza originaria e tanto meno potrei immaginarla. Ma tant’è…

Il piccolo Pellaprat

Il piccolo Pellaprat.gifIl Piccolo Pellaprat; Henry-Paul Pellaprat

Gustoso!

La Grande Cucina per Tutti (le migliori ricette di cucina e di pasticceria) Ne vogliamo parlare?
“La cucuna è quando le cose
hanno il gusto che sono”
E va bèh! Sò d’accordo porca paletta, ma vedendo le fotografie su questo bel volume ti viene da dire a tua moglie o chi ti è vicino: <<Perché non prepari un bel vassoio di Scampi Château Boscaut?>>

*Cuocere nel court-bouillon gli scampi e i gamberoni; lasciarli freddare e poi sbucciarli dividendo in due i gamberoni. Versare in uno stampo l’insalata russa legata con la gelatina. Far freddare e poi sformare. Disporre gli scampi e i gamberoni a corona intorno all’insalata russa, guarnire con le olive, la maionese e il prezzemolo.*

Menù da ricevimento, menù quotidiani e piatti unici, i vini e la pasticceria. Un grande cuoco che ci svela segreti che tali più non sono, ma ben accetti per chi ha pazienza e passione di realizzarli. Ben fatto il libro con una preparazione di tute le basi e  le salse. Ho provato ad aprire a caso e ogni volta era una bella pertura. Uno di quei volumi che non debbono mancare in una libreria.

 

Editore: Sansoni
pagine; 320
ISBN; non esisteva
prezzo; cancellato, un regalo di mio cognato Chef (e che ti dico?) Un volume di almeno 40cm x 30 che credo superi il chilo di peso. Stampato nel settembre 1980 dalle officine grafiche F.lli Stianti, Sancasciano-Firenze, per conto della G.C. Sansoni Editore Nuova S.p.A., Firenze. A titolo di mera cronaca scrissi.

Gli inglesi a tavola

cucina_eng.gifGli Inglesi a Tavola; Bernardini – Bramhill – Reali

Fagos!
Questo libro si rivolge principalmente agli studenti degli Istituti Alberghieri e agli operatori del settore turistico-alberghiero, cui è indispensabile una conoscenza della teminologia inerente ai servizi alberghieri di cucina, sala bar e delle abitudini culinarie del popolo britannico.”


Un libretto che fra mezzo secolo ancora, potrà essere annoverato nella scienza dell’antropologia nella maniera del mangiare anglosassone. (lo dico con un pizzico di ironia).
Oltre al modo di presentazione delle vivande, ossia l’impiattamento, viene curato con dovizia scolastica il dialogo tra cameriere e cliente dello stile: “The bottle, is on the table“, “Whre is my glass of water?” ecc.
Un pò datato come modi e formalità, prive di “organico” ma preconfezionate come probabilmente vorrebbe l’anglosassone a tavola.
Acquistai sto libriccino più per mera curiosità che per il desiderio di possesso o attenta lettura, e alla fine, era meglio che coi soldi ci avessi consumato un buon caffè al bar.

Editore: Poseidonia
pagine: 126
ISBN: nn
prezzo: 7000 lire. Sicuramente a una bancarella di qualche sagra paesana, sicuramente 1/2 euro o giù di lì… c’era di peggio.