La Caduta nel Tempo

La Caduta nel Tempo.gifLa Caduta nel Tempo; Emil M. Cioran

Un’analisi dell’uomo in quanto tale, voglio dire; le perturbazioni nascoste, inconfessabili, le meschinità. Un’analisi fatta da chi è indubbiamente riuscito a stenderla astraendosi dall’uomo stesso, come specie e come entità. Riesce a mettere da parte tutti quegli inquinamenti mediatici, religiosi, lasciando l’essere umano nudo di fronte a se stesso.
<<Non siamo realmente noi se non quando, mettendoci di fronte a noi stessi, non coincidiamo con niente, nemmeno con la nostra singolarità>>
Non riconoscersi in uno stile, non esaltarsi attraverso le proprie scritture : <<il destino dei miei libri mi lascia indifferente>>.

Come se la sua scrittura fosse per se stesso, una terapia per allontanare un probabile suicidio, è questo che è riuscito a darci Cioran; una testimonianza diretta della coscienza quando non riconosce se stessa, quando questa cessa di essere tale per “ribellione” davanti a una civiltà già obnubilata.
Può essere un pugno allo stomaco, può essere una vertigine culturale, un abisso che non si può evitare in quanto probabile soluzione.
In ogni caso, non abbiate paura a intraprendere una lettura siffatta, abbiate voglia di sapere che cosa divide la poltiglia schifosa dalla bellezza dell’eterno, la falsità dell’intelletto dall’essere (verbo).
L’albero della vita
Ritratto del civilizzato
Lo scettico e il barbaro
E’ scettico il demonio?
Sulla malattia
La paura più antica
I pericoli della saggezza
Cadere dal tempo
Questi sono i titoli dei capitoli in questo libro tutto da scoprire.

Questo splendido autore, mi è stato presentato da una persona che stimo molto, a cui regalai il mio primo libro non senza un timore di una critica per un neofita e me lo consigliò vivamente (probabilmente per inconscie affinità di stile). Ogni tanto lo risfoglio insieme ad altri titoli che sono un programma cioraniano.

Editore: Adelphi
pagine; 132
ISBN; 88-459-1153-5
prezzo; 10.33 Acquistato dopo aver letto: “Al culmine della disperazione” un altro capolavoro filosofico che non mancherò di scriverne. Intanto cavalcate gli istanti!

La Caduta nel Tempoultima modifica: 2009-07-17T15:52:02+00:00da maximored
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento